Home Home

La politica Qualità Ambiente e Sicurezza del gruppo A2A e la Carta dei valori sottolineano la ricerca, lo sviluppo e l’adozione di tecnologie innovative nell’ambito della produzione e dell’erogazione dei servizi aziendali e l’innovazione come obiettivi che devono guidare le scelte di investimento e le attività quotidiane di tutti i dipendenti.

"… Produrre e distribuire servizi adottando tecnologie innovative e adeguate alle esigenze di efficienza tecnica, economica e ambientale, …"(dalla politica QAS del gruppo A2A).
"…INNOVAZIONE: affrontiamo il cambiamento e l’evoluzione con contributo di idee, flessibilità e apertura al nuovo…"(dalla Carta dei valori del gruppo A2A).

Di seguito, uno dei risultati più significativi delle attività di ricerca effettuate.
 

Gruppo per la prevenzione e la riduzione dei rifiuti urbani e assimilati

Ispirandosi alle strategie europee per una corretta gestione dei rifiuti (Direttiva 2008/98/CE), Aprica ha sperimentato nel comune di Brescia undici azioni di prevenzione e riduzione della produzione dei rifiuti, volte alla stabilizzazione ed al contrasto della tendenza all’aumento dei rifiuti.

Aprica aveva avviato nel luglio 2005 un gruppo di lavoro per lo studio di azioni rivolte alla riduzione dei rifiuti, che ha prodotto uno specifico progetto nel luglio 2007, che definiva le seguenti fasi di sviluppo:

  • panoramica ed analisi delle buone pratiche disponibili in Europa e Nord America;
  • studio delle migliori iniziative di prevenzione applicabili alla realtà locale;
  • analisi quantitativa e merceologica dei flussi dei rifiuti urbani prodotti;
  • analisi del contesto attuale di produzione dei rifiuti e elaborazione di scenari di riduzione degli stessi;
  • analisi delle migliori pratiche da adottare a vari livelli istituzionali;

Successivamente esso è stato presentato a Regione Lombardia proponendone l’attuazione. La validità del progetto è stata riconosciuta e, con D.G.R. VIII 5645 del 23.10.07 e D.G.R. VIII 010552 del 18.11.09, Regione Lombardia ha cofinanziato lo studio e l’attuazione sperimentale delle azioni di cui sopra nel territorio del Comune di Brescia, come buone pratiche da consigliare ai Comuni lombardi. Sei delle undici azioni sono concluse e le restanti sono in fase di conclusione.

Le undici azioni sono parte integrante del PARR (Piano d’azione per la riduzione dei rifiuti urbani) di Regione Lombardia, che è un piano attuativo del Programma regionale della gestione dei rifiuti e rappresenta uno strumento concepito per dare concretezza alla riduzione dei rifiuti.

Lo stato dell'arte dei progetti:

 

Progetto avvio termine rifiuto evitato ton/anno
Vendita prodotti alla spina 01/2010 06/2011 -11,5
Recupero cibo invenduto 09/2009 06/2011 -114
Compostaggio domestico 03/2010 06/2011 -422
Pannolini lavabili per bambini 06/2010 06/2011 -49,7
Giornate del riuso 10/2010 05/2011 -8,5
Farm delivery (spesa in cassetta) 03/2011 07/2012 -4,1
Promozione prodotti poco imballati 03/2013 02/2014 -6
Filiera corta (riduzione imballaggi) 11/2013 10/2014  -0.7
Riduzione consumi carta negli uffici 06/2013 09/2013 -6
Riduzione pubblicità nelle abitazioni 07/2012 09/2013  -23
Acqua alla spina 03/2013 02/2014 -63

 

La validità delle azioni attuate da Aprica è confermata dall’attualità che la tematica della riduzione dei rifiuti ha assunto a livello nazionale e regionale. Il Ministero dell’Ambiente con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013 ha adottato Il Programma nazionale di prevenzione dei rifiuti (PNPR) che recepisce la Direttiva 2008/98/CE. Il PNPR consiglia come buone pratiche di prevenzione proprio alcune delle azioni sperimentate da Aprica e Regione Lombardia a Brescia, confermate anche nel nuovo Piano regionale dei rifiuti, di prossima approvazione.

Inizio