Home Home

Il Piano Neve è un servizio previsto per fronteggiare specifiche condizioni meteorologiche avverse; esso prevede l’esecuzione di varie attività volte a garantire la mobilità delle persone e dei veicoli.
Il Piano è attivo da molti anni sul territorio della Città di Brescia. A partire dall’anno 1999 il Comune ne ha affidato l’organizzazione e la gestione all’allora ASM Brescia SPA, divenuta in seguito Aprica SPA.
Ogni stagione invernale è caratterizzata da proprie caratteristiche e le situazioni già affrontate nel corso degli anni sono state molteplici; nevicate ordinarie, gelate, nevischio ghiacciato, neve mista ad acqua e altro ancora.
Per questo motivo, in accordo con il Settore Strade del Comune di Brescia, Aprica opera costantemente per migliorare le caratteristiche del Piano, ottimizzando le risorse disponibili allo scopo di attivare rapidamente ed efficacemente gli interventi che si rendessero necessari.


Il periodo di attività

Il Piano Neve è attivo da lunedì 13 novembre 2017 a domenica 11 marzo 2018. Durante questo periodo il personale di Aprica è reperibile tutti i giorni 24 ore su 24.
Contestualmente sono reperibili, con le stesse modalità, le imprese assegnatarie dei percorsi che costituiscono la viabilità principale della Città organizzata in 4 settori (nord est, nord ovest, sud est e sud ovest), oltre alle aziende agricole assegnatarie principalmente delle operazioni nei quartieri cittadini.


Le modalità di attivazione

Durante il periodo di reperibilità il Comando della Polizia Locale mantiene attivo un collegamento specifico con il servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare, inviando giornalmente una comunicazione informativa al Settore Strade e ad Aprica.
Le principali modalità previste sono le seguenti:

  • Nell’imminenza di una precipitazione nevosa il Comando della Polizia Locale allerta telefonicamente il reperibile di turno del Settore Strade, il quale a sua volta avvisa il centralino H 24 di Aprica.
    In questa eventualità viene solitamente attivata, su decisione del Settore Strade, la modalità operativa preventiva denominata “Presidio dei Punti Critici”, successivamente descritta.
  • All’inizio di una precipitazione nevosa il Comando della Polizia Locale allerta telefonicamente il reperibile di turno del Settore Strade, il quale a sua volta avvisa il centralino H 24 di Aprica.
    In questo caso viene attivata, sempre su decisione del Settore Strade e proporzionalmente alle caratteristiche della precipitazione nevosa, la modalità operativa completa denominata “lamatura, spargimento di fondenti sulla viabilità e interventi manuali”.


Le tipologie degli interventi

Per ottimizzare l’organizzazione delle operazioni sono state individuate e predisposte 3 diverse casistiche d’intervento, che vengono attivate in base alle caratteristiche dell’evento meteorologico; esse sono:

  1. INTERVENTI PREVENTIVI
  2. PRESIDIO DEI PUNTI CRITICI
  3. LAMATURA, SPARGIMENTO DI FONDENTI SULLA VIABILITÀ E INTERVENTI MANUALI SULLE AREE PEDONALI


1. INTERVENTI PREVENTIVI

E’ un’operazione finalizzata alla prevenzione della formazione di ghiaccio. Essa consiste nello spargimento di soluzione salina antigelo su 25 punti sensibili della Città, prevalentemente cavalcavia e sottopassi.
Le operazioni vengono effettuate mediante uno specifico veicolo e secondo programmazione stabilita dal Settore Strade.

Nella tabella successiva sono elencati i punti sui quali gli interventi vengono eseguiti.

Interventi preventivi
N. Ubicazione
1 Via Monte Lungo (tratto in pendenza prima dell’incrocio con via Triumplina)
2 Via Torricella di Sopra (in prossimità della discesa verso Cellatica)
3 Tangenziale Ovest (cavalcavia al confine con Castelmella)
4 Via del Mella (sottopasso)
5 Via Dalmazia (sottopasso)
6 Via Corsica (sottopasso)
7 Via Sorbanella (sottopasso)
8 Via Noce (cavalcavia)
9 Via Cozzaglio (sottopasso)
10 Via Flero (cavalcavia)
11 Via Malta (cavalcavia Kennedy)
12 Via Malta (cavalcavia presso il Termo utilizzatore a2a)
13 Via San Zeno
14 Via Della Volta (cavalcavia e rotonda in direzione Borgosatollo)
15 Via Zammarchi (sottopasso direzione S. Eufemia)
16 Via Bernini (salita e piazzale di sosta dell’autobus)
17 Via Mantova (cavalcavia Kolbe)
18 Via Cadorna (sottopasso)
19 Via Maggi (sottopasso)
20 Via Cremona (sottopasso)
21 Via Turati e via Pusterla
22 Quartiere Costalunga
23 Via Panoramica (fino a San Gottardo)
24 Via Lamarmora (sottopasso)
25 Via Marsala (salita Porta Pile)

Consulta la tabella in formato PDF

2. PRESIDIO DEI PUNTI CRITICI

Sul territorio della Città sono stati individuati 36 punti critici. I medesimi sono stati raggruppati per area di pertinenza e ripartiti su 11 percorsi operativi assegnati ad altrettanti veicoli appartenenti alle imprese che eseguono la viabilità principale.
Si tratta prevalentemente di cavalcavia, sottopassi e rotatorie stradali che, in previsione di nevicate imminenti, vengono presidiati da autocarri carichi di fondenti e muniti di lama sgombraneve, pronti ad intervenire all’inizio delle precipitazioni nevose.

Interventi preventivi

Presidio dei punti critici
N. Ubicazione
1 Via Torricella di Sopra (tratto in discesa in direzione di Cellatica)
2 Via Torricella di Sopra (tutte le rotatorie)
3 Via Risorgimento (rotatoria con via Oberdan e cavalcavia del fiume Mella)
4 Via Monte Lungo (tratto in pendenza prima dell’incrocio con via Triumplina)
5 Via Triumplina (rotatoria con via Conicchio)
6 Tangenziale Ovest (svincoli d’intersezione con via Volturno)
7 Tangenziale Ovest (svincoli d’intersezione con via Milano)
8 Via Delle Bettole (cavalcavia autostrada A4)
9 Via Delle Bettole (rotatoria d’intersezione con via Serenissima)
10 Via Serenissima (svincoli con viale S. Eufemia)
11 Via Zammarchi (sottopasso)
12 Viale Bornata (tutte le rotatorie fino all’intersezione con viale Piave)
13 Vie Turati e Pusterla (da p.le Arnaldo a via Lombroso)
14 Via Panoramica (fino a S. Gottardo)
15 Via Mantova (cavalcavia Kolbe e rotatoria d’intersezione con via F. Boario)
16 Via Cadorna (sottopasso e rotatoria d’intersezione con via F. Boario)
17 Via Della Volta (cavalcavia in direzione S. Zeno e rotatoria autostrada A4)
18 Via Orzinuovi (svincoli del mercato ortofrutticolo e sottopassi)
19 Via Orzinuovi (rotatorie d’ingresso all’autostrada A4 e alla zona Fiera)
20 Tangenziale Ovest (svincoli d’intersezione e sottopasso con via Orzinuovi)
21 Tangenziale Ovest (rotatorie svincolo EIB)
22 Tangenziale Ovest (cavalcavia tra l’EIB e l’uscita di via Brixia Zust)
23 Tangenziale Ovest (cavalcavia Fornaci/Castelmella)
24 Via Corsica (sottopasso)
25 Via Corsica intersezione con via Flero (rotatoria)
26 Via Flero (cavalcavia) 
27 Via Labirinto e via Dalmazia (rotatorie dal Centro Campo Grande a via Fura)
28 Via Noce (cavalcavia)
29 Via Sorbanella (sottopasso)
30 Via Dalmazia (rotonde d’intersezione con via Orzinuovi)
31 Via Dalmazia (area del sottopasso ferroviario e rotatorie)
32 Via Malta (cavalcavia Kennedy e rotatoria d’intersezione con via Creta)
33 Via Cremona (sottopasso e rotonda d’incrocio con via S. Zeno)
34 Via Lamarmora (rotatoria d’intersezione con via Della Volta)
35 Via Lamarmora (sottopasso)
36 Via Lamarmora (rotatoria d’intersezione con la via S. Zeno)

Consulta la tabella in formato PDF 

3. LAMATURA, SPARGIMENTO DI FONDENTI SULLA VIABILITÀ E INTERVENTI MANUALI

Questa tipologia di intervento costituisce l’attuazione del Piano Neve nella sua completezza. In caso di precipitazioni a carattere continuo vengono attivati tutti gli interventi di lamatura della neve e/o spargimento di fondenti sulle strade, nonché gli interventi manuali sulle aree pubbliche.

Gli interventi e i relativi esecutori sono:

  • LA VIABILITÀ PRINCIPALE più i percorsi degli autobus, eseguita da imprese stradali e da alcune aziende agricole
  • LA VIABILITÀ DEI QUARTIERI della Città, eseguita dalle aziende agricole
  • LA VIABILITÀ DEL CENTRO E DELLE AREE COLLINARI, eseguita da Aprica
  • LE AREE PEDONALI PUBBLICHE, eseguite da Aprica e dalle cooperative.

VIABILITÀ PRINCIPALE
Gli interventi sono stati organizzati suddividendo il territorio della Città nei 4 settori nord est, nord ovest, sud est e sud ovest, sulla cui viabilità operano le imprese e alcune aziende agricole con veicoli dotati di lame e/o spargisale.
I percorsi sono complessi¬vamente 25 e vengono eseguiti da 35 veicoli, 28 dei quali sono equipaggiati con spargisale.
Specificatamente le imprese e le aziende agricole si occupano di tutte le operazioni di sgombero neve e/o spargimento di fondenti, sulle strade della viabilità principale, sulle linee dell’Alta Mobilità degli autobus e presso i parcheggi limitrofi alla Metropolitana.

VIABILITÀ DEI QUARTIERI
Su queste aree intervengono complessivamente 19 aziende agricole, con una forza operativa di 29 trattori.
Questi veicoli sono dotati di lama sgombraneve anteriore, 15 di essi sono inoltre muniti di attrezzature per lo spargimento di fondenti, per intervenire tempestivamente ed efficacemente in caso di formazioni di ghiaccio o gelate.

VIABILITÀ DEL CENTRO E DEI QUARTIERI COLLINARI
Questa tipologia di viabilità, riferita prevalentemente al centro e ai quartieri collinari, è suddivisa in 12 aree ed è assegnata ad Aprica, la quale interviene con 13 veicoli ognuno dei quali è configurato con lama sgombraneve anteriore e attrezzature spargi fondenti.
Di questi 13 veicoli, 9 sono dotati di trazione integrale 4x4, per consentire gli interventi nei quartieri collinari e in condizioni impegnative.

INTERVENTI SULLE AREE PEDONALI
Questa tipologia d’intervento rappresenta il completamento del Piano Neve ed è finalizzata a garantire la mobilità delle persone.
Specificatamente vengono eseguite operazioni di sgombero neve dai percorsi pedonali, con relativo spargimento di fondenti per contrastare la formazione di ghiaccio.
Sono previste 64 zone (centro, quartieri, stazioni della metropolitana ecc.) sulle quali intervengono distintamente:

  • Gli operatori di Aprica
  • Il personale delle cooperative
  • Le aziende agricole con alcuni piccoli trattori.

La forza lavoro complessiva destinata all’esecuzione degli interventi manuali, distribuita sui vari turni, è di oltre 180 operatori.
L’operatività si focalizza soprattutto sui punti maggiormente interessati dalla presenza di persone, quali le fermate degli autobus, le scuole, gli ospedali, gli uffici pubblici, le farmacie ecc.
Per un efficace rimozione della neve e per un’appropriata salatura delle aree vengono inoltre utilizzate 5 pale meccaniche gommate compatte dotate di lama anteriore, 20 attrezzature manuali motorizzate dotate anteriormente di lame o spazzole adatte a creare camminamenti per i pedoni, oltre a 60 carrelli spargi sale manuali.

Metropolitana

La Metropolitana di Brescia rappresenta un importante e valida alternativa al trasporto privato.
La linea si sviluppa sulla direttrice nord – centro – est della città, consentendo di raggiungere agevolmente molte aree e offrendo al contempo la possibilità di interconnessione con la stazione ferroviaria e con la stazione degli autobus.
La strategicità di questo mezzo di trasporto aumenta considerevolmente in occasione di gelate e nevicate. Infatti chi desidera raggiungere la Città, soprattutto dalle direttrici sopra citate, può parcheggiare il proprio veicolo presso i parcheggi limitrofi alle stazioni ed entrare in Città con sicurezza e comodità.
Aprica, per agevolare al meglio l’utilizzo di questo mezzo di trasporto, ha predisposto interventi sia presso i principali parcheggi scambiatori che sulle aree pedonali di accesso a tutte le stazioni.

Mercati rionali

Il Piano Neve, per garantire la regolare effettuazione dei mercati, prevede interventi sulle aree elencante nella tabella seguente.

MercatoUbicazioneGiorno
QUARTIERE CASAZZA Contro strada di via Casazza Martedì
QUARTIERE S. POLO Via Giorgione, di fronte al centro commerciale Mercoledì
VILLAGGIO BADIA Contro strada di via Prima Mercoledì
VILLAGGIO SERENO Via Diciassettesima Giovedì
QUARTIERE ABBA Via S. Emiliano Giovedì
VILLAGGIO PREALPINO Via del Brolo Venerdì
QUARTIERE FIUMICELLO Via Contini Venerdì
QUARTIERE VERROCCHIO Via Allegri Sabato
CENTRO – EMPORIUM Piazza Vittoria, Piazza Loggia, largo Formentone e via S. Faustino Sabato

Consulta la tabella in formato PDF

 

Complementi del piano neve

Il Piano Neve prevede inoltre gli interventi necessari per consentire l’esecuzione delle tradizionali fiere e sagre della Città, ovvero:

  • Santa Maria Crocefissa di Rosa
  • Sant’Angela Merici
  • Santi Faustino e Giovita


Depositi di materiali

Per gli interventi del Piano Neve vengono utilizzati i depositi di fondenti ubicati in via Codignole, in via Morosini, in via Reverberi, e in via Zammarchi.
In caso di nevicata questi depositi vengono attivati dal personale del Settore Strade e di Aprica e resi operativi per tutte le operazioni del Piano Neve (miscelazione dei fondenti, carico dei veicoli ecc.).

Settore strade del Comune di Brescia

A completamento di tutti gli interventi precedentemente elencati il Settore Strade interviene su alcune specifiche aree con un proprio veicolo sgombraneve.

 

Scarica il comunicato stampa in formato PDF

Inizio