Home Home

Con 30,6 tonnellate di capsule esauste raccolte nel 2017 Bergamo è tra i comuni che hanno partecipato attivamente al programma di riciclo realizzato da Nespresso in collaborazione con CIAL.

Milano, 5 luglio 2018 Il programma di Nespresso The Positive Cup per la raccolta e il riciclo delle capsule esauste continua a registrare risultati positivi in Italia. Nel comune di Bergamo, dove il servizio è attivo nella Boutique di via Zambonate, sono state recuperate e destinate ad una seconda vita 30,6 tonnellate di capsule in alluminio nel 2017.

Il programma, nato nel 2011 dall’impegno di Nespresso e realizzato grazie alla preziosa collaborazione con CiAL (Consorzio Imballaggi in Alluminio), Utilitalia e il CIC (Consorzio italiano Compostatori), permette ogni anno di recuperare e valorizzare importanti risorse.
Attualmente, l’iniziativa è attiva attraverso un sistema capillare di 107 punti di raccolta, 60 Boutique Nespresso e 47 isole ecologiche, distribuiti su tutto il territorio nazionale e presenti in  61 città italiane, di cui 29 capoluogo di Provincia.

La città di Bergamo conferma nel 2017 il trend di crescita nel recupero delle capsule esauste e, con una raccolta di 30,6 tonnellate, registra un aumento del 91% rispetto al 2016. Il servizio di ritiro delle capsule raccolte è curato per il comune di Bergamo da Aprica SpA, Società del Gruppo a2a, operante nelle città di Brescia, Bergamo, Como e in altri 70 comuni delle province di Brescia, Bergamo, Como, Monza-Brianza e Mantova, che gestisce la raccolta dei rifiuti, la pulizia delle strade e altri servizi essenziali per l’ambiente, l’igiene e il decoro delle città, mentre il riciclo dell’alluminio è garantito dal Consorzio CIAL. Nespresso, inoltre, gestisce il recupero del caffè residuo che viene avviato a compostaggio.

Infatti, attraverso una filiera dedicata, l’iniziativa consente di destinare ad una seconda vita i due materiali che compongono la capsula: l’alluminio viene riciclato al 100%, con un notevole risparmio di energia e di materia, fino al 95%; il caffè residuo viene trasformato in fertilizzante e utilizzato in una risaia in provincia di Pavia dove Nespresso acquista il riso e lo dona a Banco Alimentare della Lombardia.

Nel 2017 in Italia sono state recuperate e valorizzate un totale di 532 tonnellate di capsule esauste, il 19% in più rispetto al 2016. La crescita del progetto è attestata anche dai risultati dei primi mesi del 2018 in cui la quantità di capsule raccolte è già triplicata rispetto allo stesso periodo del 2017.

Per conoscere tutti i punti di raccolta Nespresso e partecipare attivamente al progetto visitare il sito






Nespresso
Nestlé Nespresso è l’azienda pioniera e di riferimento nel segmento del caffè porzionato di alta qualità. L'azienda collabora con oltre 70.000 agricoltori in 12 paesi attraverso il suo Programma AAA Sustainable Quality™, con lo scopo di introdurre pratiche sostenibili nelle aziende agricole e nei territori in cui opera. Lanciato nel 2003, in collaborazione con Rainforest Alliance, il programma contribuisce a migliorare la resa e la qualità dei raccolti, assicurando un approvvigionamento sostenibile di caffè di alta qualità e migliorando le condizioni di vita degli agricoltori e delle loro comunità.
Con sede a Losanna, in Svizzera, Nespresso è presente in 69 paesi e conta più di 12.000 dipendenti. Nel 2016, ha gestito una rete di vendita globale composta da oltre 600 boutique esclusive. Per ulteriori informazioni, visitare il sito internet aziendale: www.nespresso.com

CIAL

CIAL è il consorzio nazionale senza fini di lucro che rappresenta l’impegno assunto dai produttori di alluminio e dai produttori e utilizzatori di imballaggi in alluminio, nonché dai recuperatori e riciclatori di imballaggi in alluminio post-consumo, nella ricerca di soluzioni per ottimizzare gli imballaggi nonché raccogliere, recuperare e riciclare gli imballaggi in alluminio post-consumo, conciliando le esigenze di mercato con quelle di tutela dell’ambiente.
Il Consorzio ha tra i propri compiti quello di garantire il recupero e l’avvio al riciclo degli imballaggi in alluminio post-consumo provenienti dalla raccolta differenziata organizzata dai Comuni italiani.
Quest’attività ha permesso, in questi ultimi anni, grazie a un incremento delle quantità raccolte, di raggiungere e superare gli obiettivi previsti dalla normativa europea.
Ad oggi, infatti, i risultati ottenuti in termini di raccolta differenziata, riciclo e recupero, sono particolarmente positivi e hanno reso l’Italia un esempio per tutta l’Europa.

Numero Verde Nespresso 800 392029

MSL Italia - Ufficio Stampa Nespresso
Federica Russo – tel. 02 77336258 o email:

federica.russo@mslgroup.com



Uffìcio Stampa CIAL:
Gennaro Galdo: cell. 3351387190 o email:

g.galdo@cial.it



 

Inizio