Cos'è

Lo Sportello Tari è disponibile nelle seguenti giornate:

  • lunedì ogni due settimane dalle ore 9 alle ore 12.30 - uffici Via Guglielmo Marconi, 126

Presso gli sportelli è possibile consegnare tutte le dichiarazioni relative alle proprie utenze rifiuti ed effettuare il ritiro o la restituzione dei bidoni. Per chiarimenti e informazioni consultare la brochure informativa. Collegandosi al sito internet ed autenticandosi con le credenziali personali indicate in fattura, è possibile accedere allo Sportello online, dove si possono visualizzare i dati relativi alle proprie utenze, gli svuotamenti effettuati per i propri bidoni del residuo secco, visualizzare, verificare e pagare online le fatture, richiedere la domiciliazione bancaria dei pagamenti e attivare il servizio di invio via e-mail delle fatture.

Per ulteriori informazioni sono attivi il numero verde TARI 800 437678 e l’indirizzo tiamantova.aprica@a2a.eu.

E’ inoltre possibile usufruire degli sportelli Aprica aperti presso i comuni di: Borgo Virgilio, Commessaggio, Curtatone, Dosolo, Ostiglia, Piubega, Serravalle a Po, Sustinente e Villimpenta.

Info utili & Documenti

CORRISPETTIVO RIFIUTI: REGOLE DI CALCOLO E RIDUZIONI APPLICABILI

Il corrispettivo rifiuti è composto di 3 quote:

  • una quota fissa, commisurata alla tipologia e alla superficie dell’utenza, attraverso la quale vengono remunerati i servizi di spazzamento stradale, la comunicazione e i servizi di sportello;
  • una prima quota variabile (quota variabile 1) attraverso la quale vengono remunerati i servizi di raccolta e trattamento delle frazioni differenziate, scontati dei proventi derivanti dalla vendita delle frazioni raccolte che hanno un valore di mercato (carta, plastica, vetro);
  • una seconda quota variabile (quota variabile 2), attraverso la quale vengono remunerati i servizi di raccolta e smaltimento della frazione non differenziata.

ESEMPIO DI CALCOLO UTENZA DOMESTICA
L'importo totale annuo da versare si ricava moltiplicando la quota fissa, rilevata in corrispondenza al numero dei componenti, per i metri quadri dell'abitazione.
Al prodotto così ottenuto va sommato l'importo della corrispondente quota variabile 1 e 2.

Esempio: abitazione di 100 mq abitata da 3 componenti

Tariffa QF
€/mq
  Tariffa QV 1
€/utenza
  Tariffa QV 2
€/utenza
  Totale imponibile
(0,373 x 100) + 34,463 + 10,911 = 82,674

ESEMPIO DI CALCOLO UTENZA NON DOMESTICA
L'importo totale annuo da versare si ricava moltiplicando sia la quota fissa che la quota variabile 1 e 2, rilevate in corrispondenza delle categoria, per i metri quadri dell'attività.

Esempio: attività di 50 mq in cat. 08 Uffici, agenzie

Tariffa QF
€/mq
  Tariffa QV 1
€/mq
  Tariffa QV 2
€/mq
  Totale imponibile
(1,036 x 50) + (0,855 x 50) + (0,147 x 50) = 101,900

Agli importi ottenuti vanno sommati eventuali conguagli relativi all’anno precedente per gli svuotamenti del rifiuto secco oltre la soglia limite o per variazioni di utenza.

Il corrispettivo che viene fatturato comprende il tributo per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione e igiene dell’ambiente TEFA di cui all’art. 19 del D.L. 504/1992, nella misura stabilita dal D.M. 1 luglio 2020, e l’IVA nella misura di legge.

Per le utenze domestiche il numero degli svuotamenti garantiti dell’indifferenziato, compresi nella quota variabile 2 della tariffa, è riportato nella tabella sottostante:

Categorie domestiche n. svuotamenti annui per bidone da 120 litri
Famiglie di 1 componente  2
Famiglie di 2 componenti  3
Famiglie di 3 componenti 4
Famiglie di 4 componenti  5
Famiglie di 5 componenti  6
Famiglie di 6 o più componenti  8

Il costo di ogni eventuale svuotamento eccedente il numero compreso nella quota variabile 2 della tariffa è fissato per l’anno 2021 in Euro 5,70 (oltre IVA e TEFA) e verrà addebitato a conguaglio nella fattura dell’anno successivo.
Per conoscere i limiti applicati alle utenze non domestiche ed i costi degli svuotamenti extra per i contenitori di grande capacità si invita a contattare il numero verde 800 437678 oppure scrivere all’indirizzo tiamantova.aprica@a2a.eu.
Il comune ha previsto nel proprio “Regolamento per l’applicazione della tariffa corrispettiva per la gestione dei rifiuti” diverse riduzioni tengono conto dei casi di minor produzione di rifiuti, nonché agevolazioni sociali.

 

RIFERIMENTI NORMATIVI: REGOLAMENTO TARI E ATTI DI APPROVAZIONE DELLA TARIFFA PER IL 2021

L’applicazione del corrispettivo per i rifiuti è normata dal “Regolamento per l’applicazione della tariffa corrispettiva per la gestione dei rifiuti” approvato con D.C.C. n. 24 del 26/06/2021..

Con Delibera del Consiglio Comunale n. 26 del 26/06/2021 il comune ha approvato le tariffe del corrispettivo per i rifiuti per l’anno 2021.

 

MODALITA’ DI PAGAMENTO

Per il pagamento della fattura relativa al corrispettivo rifiuti sono previste diverse modalità:

  1. Utilizzando i bollettini postali precompilati allegati alla fattura, effettuando il pagamento:
    - presso tutti gli uffici postali di Poste Italiane
    - presso tutti gli esercizi abilitati
    - presso tutti gli sportelli bancari
    - online, previa registrazione, sul sito poste.it
  2. A mezzo bonifico bancario a favore di:
    A2A S.P.A. – APRICA TARI - IBAN IT92Y0306909425100000007426 BIC SWIFT: BCITITMMXXX avendo cura di riportare nella causale numero fattura, codice cliente e nominativo intestatario.
  3. A mezzo bonifico postale a favore di:
    A2A SPA MARCHIO APRICA TARI - IBAN IT15R0760101600001037549324 avendo cura di riportare nella causale numero fattura, codice cliente e nominativo intestatario.
  4. Con carta di credito, accedendo all’indirizzo internet http://aprica-mn.garbageweb.it ed autenticandosi con le credenziali personali indicate in fattura.

È possibile effettuare la domiciliazione bancaria, inviando via e-mail all'indirizzo tiamantova.aprica@a2a.eu o consegnando allo sportello TARI il modulo che trova qui debitamente compilato in ogni sua parte.
L'addebito avverrà a rate, nei termini specificati in fattura.
Qualora abbia già inviato in passato il modulo di richiesta e non vi sono modifiche da comunicare, non è necessario inviare nuovamente il modulo.
In caso di richiesta di nuova attivazione, il servizio di addebito tramite domiciliazione bancaria sarà attivo per il pagamento della prossima fattura.

 

SCADENZE PAGAMENTO ANNO 2021

La fattura relativa al corrispettivo rifiuti riferita all’anno 2021 può essere pagata in unica soluzione entro il 31/08/2021 o in 3 rate con scadenza rispettivamente al 31/08/2021, 31/10/2021 e 31/12/2021.

RITARDATO OD OMESSO PAGAMENTO

Agli artt. 30 e 32 del “Regolamento per la disciplina del corrispettivo per i rifiuti” sono stabilite sanzioni e penali applicabili in caso di ritardato od omesso pagamento. Lo sportello è a disposizione per fornire tutte le indicazioni utili per procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto, ad esempio ristampando su richiesta le fatture con i relativi bollettini postali.

 

RIMBORSI, CORREZIONI E VARIAZIONI DEL CORRISPETTIVO

Nel caso in cui la fattura contenesse un errore o fosse necessaria un variazione dell’utenza, è possibile segnalarlo scrivendo all’indirizzo di posta elettronica tiamantova.aprica@a2a.eu o rivolgendosi allo sportello TARI, attivo nei giorni ed orari indicati nel calendario. Tuttavia, considerando la situazione d’emergenza sanitaria che stiamo attraversando Le consigliamo di recarsi allo sportello solo nel caso in cui la presenza fisica si rendesse indispensabile.
Per richieste di rimborso di importi non dovuti, è necessario compilare l’apposito modulo e trasmetterlo all’indirizzo di posta elettronica tiamantova.aprica@a2a.eu o consegnandolo allo sportello TARI.

 

ATTIVAZIONE SERVIZIO DI RICEZIONE DOCUMENTI IN FORMATO ELETTRONICO

Collegandosi allo Sportello online ed autenticandosi con le credenziali personali indicate in fattura è possibile attivare il servizio di invio via e-mail delle fatture.